HomeSala StampaArchivioResoconto 2009 - 2014CampagneVideoPubblicazioniPrivacy
 I comunicati stampa della Provincia di Parma
Agricoltura
Ambiente, Parchi, Risorse naturali
Cultura
Protezione civile
Scuola
Territorio
Turismo
Viabilità, Trasporti, Infrastrutture
I comunicati stampa della Provincia di Parma

Provincia: ancora 10 azioni contro la crisi
Messe a punto per il 2010 misure destinate al sostegno del lavoro, delle famiglie e delle imprese. 3ml di euro l’investimento

Parma 12 febbraio 2010 – “Non è una crisi passeggera che si risolve in pochi mesi. La difficoltà è ancora grande e le azioni devono essere adeguate”. La battaglia contro la crisi la Provincia di Parma la sta combattendo da oltre un anno. Misure come il maxifondo, che ha dato una boccata d’ossigeno a più di 1040 imprese, i 33 tavoli istituzionali condotti nel 2009 sulle aziende in difficoltà, il prestito d’onore e  i servizi mirati dei Centri per l’Impiego per le persone: tutto questo ha permesso di salvare posti di lavoro e introdotto elementi utili per uscire da questa situazione economica con meno danni possibili.
Adesso, davanti ad  una fase nuova in cui si stanno esaurendo gli ammortizzatori sociali e di conseguenza si riaffaccia il tema dei licenziamenti, la Provincia di Parma rilancia e mette a punto dieci nuove azioni con 3 ml di euro di investimento, grazie al sostegno di Fondazione Cariparma già attivo anche nelle misure adottate lo scorso anno.
Vogliamo esser in campo vicino a quelli che in questo momento stanno soffrendo di più” – ha detto il presidente Vincenzo Bernazzoli nel presentare questa mattina il nuovo pacchetto anticrisi per il 2010 – “Pur in un momento di difficoltà di risorse per gli enti locali, intendiamo salvaguardare un territorio che vogliamo resti compatto e unito, con quella coesione sociale che ha permesso di fare passi importanti. Per questa ragione la Provincia, aggiornando gli strumenti con cui interviene, propone iniziative che vanno anche al di là delle proprie competenze.”
Le situazioni difficili sono davanti agli occhi di tutti, anche se, spiega Bernazzoli, l’impatto vero non lo si percepisce fino in fondo perché sono soprattutto i giovani, precari, a pagare le conseguenze occupazionali più pesanti. Nel pacchetto, ha spiegato l’assessore al Lavoro e Formazione professionale Manuela Amoretti, sono previste indennità collegate alla partecipazione a percorsi di formazione, uno strumento in più per aiutare chi non ha nessuna “copertura”, ad esempio, lavoratori atipici o che avendo esaurito il periodo di copertura prevista, non possono contare su alcun ammortizzatore sociale. “Per il lavoro è strategica una formazione che serve, per questo abbiamo promosso un tavolo con le associazioni e categorie economiche per individuare i profili più ricercati su cui mirare i corsi” ha detto Amoretti illustrando le azioni per il lavoro che saranno oggetto di un protocollo d’intesa siglato nei prossimi giorni.
Viene anche rifinanziato il maxifondo realizzato con la Camera di Commercio di Parma per le imprese perché, ha spiegato il vicepresidente Pier Luigi Ferrari la liquidità continua ad essere una delle preoccupazioni più grandi. Rilanciamo, in accordo con il sistema delle imprese, questo strumento che ha funzionato e  per le piccole e medie imprese variamo misure a sostegno della qualificazione e innovazione per permettere non solo reggere ma anche cogliere la ripresa
Per le famiglie, vengono messi in campo interventi significativi, azioni che vanno a sostegno anche di problemi emergenti come lo sfratto per morosità. “Al dato strutturale si associa una questione sociale in cui alla perdita del posto di lavoro si associano altre complessità.  La nostra scelta allora è quella di stare accanto alle famiglie con un’azione a tutto campo che guarda alla prospettiva del benessere. Proponiamo misure per salvare il bene casa anche in affitto, sostegni alle famiglie numerose come l’abbonamento per il trasporto pubblico, e aiuti per chi lavora e ha un figlio.” ha detto l’assessore alle Politiche sociali e sanitarie Marcella Saccani.
Il pacchetto è stato possibile grazie alla collaborazione di tanti, dalla Camera di Commercio alla Fondazione Cariparma, dalle associazioni di categoria alle forze sociali, tutti coinvolti a vario titolo nelle azioni previste.

DIECI MISURE PER IL LAVORO, LE FAMIGLIE, LE IMPRESE

LAVORO
 
Azioni di qualificazione o riqualificazione professionale di lavoratori e lavoratrici colpite dalla crisi, da portare avanti mediante voucher formativi prioritariamente rivolti a lavoratori con contratto di lavoro non a tempo indeterminato e a giovani che hanno visto il proprio contratto di lavoro non rinnovato entro il 31 dicembre 2008. 
Finanziamento proposto: 300.000 euro mediante Fondo L. 236/93; 200.000 euro mediante Fondo L. 53/00 .
L’apertura del bando è prevista per l’11 marzo
 
Azioni di formazione professionalizzante (“Help for Job”), che nel coinvolgere le locali associazioni di impresa, mirino alla formazione di profili professionali considerati strategici per l’evoluzione futura del mercato del lavoro locale, facendo partecipare a tali misure in via prioritaria persone disoccupate prive di ammortizzatori sociali.
Il finanziamento degli interventi di formazione dovrà avvenire attraverso 400.000 euro di FSE – Asse Occupabilità.
Apertura  bando 15 aprile 

Misure attive per il reinserimento lavorativo a cura dei Centri per l’Impiego,
in particolare tirocini formativi e di orientamento professionale. A qeusta e alle due misure precedenti  viene associata l’erogazione di indennità di frequenza individuale in particolare per coloro che non hanno ammortizzatori sociali. Il finanziamento avverrà mediante le risorse poste a disposizione dalla Fondazione Cariparma, per un totale di 540.000 euro di investimento.

FAMIGLIE

Servizi di anticipazione sociale e prestito d’onore, già previsti nel precedente Protocollo d’intesa provinciale di lotta alla crisi, da allargare a nuove categorie di beneficiari di ammortizzatori sociali previa considerazione delle particolari situazioni di gravità reddituale.
Rispetto a 133.500 euro già impegnati per tali iniziative, si assicura una dotazione ulteriore di 166.500 euro, attraverso risorse poste a disposizione della Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, per arrivare ad una spesa massima di 300.000 euro per il sostegno a questi due strumenti.

Misure di sostegno a favore delle famiglie a rischio di sfratto dalla propria abitazione o già raggiunte da provvedimento per morosità, in collaborazione con la rete dei servizi sociali territoriali. Per tale azione si prevede un finanziamento di 210.000 euro, di cui 100.000 euro posti a disposizione da Fondazione Cariparma, 80.000 euro messi a disposizione dalla Provincia e 30.000 euro destinati dalla Provincia nell’ambito di un progetto già finanziato con fondi ministeriali.

Misure di sostegno a favore delle famiglie numerose con finanziamento provinciale per l’attivazione di sconti tariffari nella sottoscrizione di abbonamenti extraurbani o interurbani del trasporto pubblico, con uno stanziamento della provincia di 49.600 euro (sono 595 gli abbonamenti agevolati sottoscritti da 390 fam., che rappresentano quasi il 10% delle fam. numerose residenti nel territorio prov.le –da cinque componenti in su-).

Misura a sostegno di mamme e papà
Verrà rifinanziato il progetto “Tempo in più”, che favorisce l’equilibrio fra tempi di vita professionale e tempi di vita personale dei genitori di bambini da 0 a 3 anni. Potranno beneficiarne i lavoratori dipendenti che scelgono il part-time per far fronte all’attività di cura nell’arco dei primi 36 mesi di vita del bambino, i lavoratori a progetto che, per la stessa ragione,  ricontrattano obiettivi e  compenso del progetto per far fronte all’attività di cura, i titolari d’impresa o lavoratori autonomi, per sostenere una parte del costo di un sostituto a cui delegare una parte del lavoro o la conduzione dell’azienda.

Misura a sostegno della rateizzazione delle bollette
Il provvedimento è destinato alle famiglie in difficoltà ed è reso possibile grazie ad un protocollo siglato fra Provincia, 36 Comuni ed 7 enti gestori. Consente la rateizzazione dei pagamenti delle bollette di acqua, luce e gas a persone in situazione di particolare e imprevista difficoltà, quali quelle a rischio di perdita del lavoro a seguito di crisi aziendale. hanno fruito di questa opportunità, nel corso dell'anno 2009, circa 130 persone.

IMPRESE

Azioni per l’innovazione nelle aziende,
che sostengano la formazione di lavoratori e lavoratrici, anche sospesi in cassa integrazione, connessi con processi preventivi di innovazione, internazionalizzazione e rafforzamento dei processi di qualità.
La dotazione complessiva per questa azione sarà di 300.000 euro di risorse ex l. 236.
Apertura bando 11 marzo.

Nuova integrazione al maxifondo anticrisi
, con cui consentire alle aziende con difficoltà di accesso al credito, di accedere alle risorse poste a disposizione da Camera di Commercio e Provincia di Parma e mediante la gestione delle cooperative di garanzia.
Per tale rifinanziamento si utilizzeranno 200.000 euro messi a disposizione dal bilancio della Provincia di Parma, possibilmente da integrare da Comuni e associazioni di impresa.

Pagine correlate:

» Provincia: ancora 10 azioni contro la crisi
Messe a punto per il 2010 misure destinate al sostegno del lavoro, delle famiglie e delle imprese. 3ml di euro l’investimento
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 19 marzo 2010
» Ripartire insieme
pacchetto di misure e azioni volte a contrastare gli effetti della crisi nel nostro territorio
(da Comune di Traversetolo) - ultimo aggiornamento 2 dicembre 2010
» Ripartire insieme dal lavoro
Presentate in Provincia le misure per aiutare le persone e le imprese a vincere la crisi. Da domani al via le iniziative di formazione gratuita. Più di 2 ml di euro l’investimento.
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 22 marzo 2010
» Provincia di Parma: 1133 posti di lavoro salvati
19 tavoli istituzionali attivati, 415 le imprese che hanno avuto accesso al maxifondo con un prestito totale già attivato di 13,8 milioni di euro.
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 30 luglio 2009
» Famiglie: “Una mano a misura di sostegno”
Progetto Dote, anticipazione sociale, microcredito, abbonamenti Tep agevolati, rateizzazione delle bollette: ecco gli interventi attivati dalla Provincia di Parma. 1 milione e 200 mila euro l’investimento con il contributo di Fondazione Cariparma.
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 1 agosto 2011
» Famiglie: “Una mano a misura di sostegno”
Progetto Dote, anticipazione sociale, microcredito, abbonamenti Tep agevolati, rateizzazione delle bollette: ecco gli interventi attivati dalla Provincia di Parma. 1 milione e 200 mila euro l’investimento con il contributo di Fondazione Cariparma.
(da sociale.parma) - ultimo aggiornamento 2 agosto 2011
» “Il futuro ha bisogno di tutte le energie”
Siglato in Provincia l’accordo per il lavoro e lo sviluppo. Due milioni di euro l’investimento con il sostegno di Fondazione Cariparma.
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 14 giugno 2011
» Crisi: il "salvagente" della Provincia di Parma
Oltre 2 ml di euro per prestiti d’onore, anticipazione della Cigs, corsi di riqualificazione, servizi di collocamento mirato. Bernazzoli: “uscire dalla crisi nel più breve e nel migliore dei modi possibile”.
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 7 marzo 2009
» Saper fare insieme contro crisi
Nuovo accordo per il lavoro e lo sviluppo siglato dal sistema territoriale della provincia di Parma. Cinque azioni per un nuovo patto, del valore complessivo di 1milione e 680mila euro
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 26 aprile 2012
» Il programma del mandato 2004 - 2009
(da Provincia di Parma) - ultimo aggiornamento 2 luglio 2009

data di creazione: 12/02/2010
data di modifica: 12/02/2010
segnala a un amico
versione stampabile

 

in questa pagina...

allegati:

comunicato da scaricare
(74Kb)
l'intervista a Bernazzoli
(3917Kb)
foto ad alta definizione
(1923Kb)

  Home / Sala Stampa / Archivio / Resoconto 2009 - 2014 / Campagne / Video / Pubblicazioni / Privacy / 
web design LTT - credits

notizie.parma è un sito di portale.parma - altri siti: eventi.parma
i servizi di portale.parma: calendario degli eventi | filo diretto

^Torna a inizio pagina^

 

 

funzione non attiva