HomeSala StampaArchivioResoconto 2009 - 2014CampagneVideoPubblicazioniPrivacy
 I comunicati stampa della Provincia di Parma
Agricoltura
Ambiente, Parchi, Risorse naturali
Cultura
Protezione civile
Scuola
Territorio
Turismo
Viabilità, Trasporti, Infrastrutture
I comunicati stampa della Provincia di Parma

Ripartire insieme dal lavoro
Presentate in Provincia le misure per aiutare le persone e le imprese a vincere la crisi. Da domani al via le iniziative di formazione gratuita. Più di 2 ml di euro l’investimento.

<

Parma, 22 marzo 2010 - Ripartire insieme. E’ con questo impegno a non lasciare nessuno solo che la Provincia di Parma continua a difendere il territorio da una crisi che ben lungi dall’essere passata. In 12 mesi sono spariti 3438 posti di lavoro e ad oggi sono più di 4000 le persone senza ammortizzatori sociali in cerca di lavoro.
“Anche se Parma è toccata in modo diverso rispetto ad altre zone, siamo consapevoli che gli effetti negativi della crisi continueranno anche per il 2010. Ci preoccupa particolarmente il fatto che sta per scadere il periodo degli ammortizzatori sociali e questo rischia di aggravare ulteriormente la situazione. Per questo siamo scesi in campo a fianco dei lavoratori e delle imprese con strumenti che hanno l’obiettivo di creare nuove opportunità”.
E’ uno scenario ancora di difficoltà quello che il presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli ha descritto questa mattina nell’’incontro di presentazione del pacchetto anticrisi per il 2010. In esso sono contenuti strumenti di intervento per oltre 2 ml di euro, messi a punto con un Protocollo di Intesa, coordinato dalla Provincia e sottoscritto fra istituzioni locali, Camera di Commercio, associazioni di impresa, organizzazioni sindacali, e con il sostegno di Fondazione Cariparma. Dieci misure per guardare avanti, a come uscire dalla crisi e allo stesso tempo per rispondere ai bisogni delle persone, sempre più toccate dai processi di espulsione dal mercato del lavoro. Per questo le nuove misure per il 2010 sono in particolare mirate alla valorizzazione del lavoro attraverso la formazione e la riqualificazione professionale.
Un’azione concreta e tempestiva come ha spiegato l’assessore provinciale al Lavoro e Formazione professionale Manuela Amoretti:basata a offrire a persone alla ricerca di occupazione, strumenti utili e nuovi per muoversi nel mercato locale del lavoro. Una specializzazione diversa o nuove competenze tali da permettere sia di cambiare lavoro ma anche di passare da un settore ad un altro. A Parma questo è possibile”.  
Dunque un impegno forte, che si concretizza in assegni formativi (voucher) per partecipare ai corsi (500mila euro), in sostegno a progetti aziendali per la formazione del personale ( 300mila euro), in nuovi corsi gratuiti per formare figure particolarmente richieste dal mercato del lavoro locale (400mila euro), nella messa a disposizione di una indennità di frequenza per permettere la partecipazione a corsi e tirocini a chi non percepisce al momento reddito, nella conferma di iniziative quali il prestito d’onore e l’anticipazione sociale, entrambi resi più aderenti alle nuove necessità.
L’obiettivo è “Ripartire insieme” come recita lo slogan che è anche il sito (www.ripartireinsieme.parma.it) realizzato con tutte le informazioni sulle opportunità messe a disposizione.
“Il tema è come fare emergere dalla nostra società le risorse umane che ci possono permettere di affrontare il futuro – ha ricordato il presidente di Fondazione Cariparma Carlo Gabbi -  pensare a risollevarci insieme imprese, lavoro e istituzioni per creare nuove opportunità per una ripresa che ci deve vedere di nuovo protagonisti”.
Che il 2010 sarà segnato profondamente dalla crisi lo hanno sottolineato tutti gli interventi.
Dal presidente della Camera di Commercio Andrea Zanlari che spiega come “la scelta di sostenere le persone è una scelta necessaria e doverosa perché le difficoltà stanno spegnendo certe opportunità e noi dobbiamo fare in modo  di mantenere viva la competitività del territori”. “I sindaci sono spesso termometro della situazione - ha detto il sindaco di Fidenza Mario Cantini - e sempre più vediamo persone che ci chiedono aiuto per risolvere il problema del lavoro e della casa”.
“I prossimi mesi saranno i più drammatici dal punto di vista occupazionale - ha ricordato Paolo Bertoletti della Cgil – occorre difendere il lavoro e la qualità del patrimonio occupazionale che abbiamo”.
Sull’efficacia del pacchetto anticrisi Mario Miano della Uil ha sottolineato che “deve essere d’esempio ad altri contesti e in altri luoghi” mentre Daniela Incerti della Cisl  ha richiamato i presenti sulla necessità di un monitoraggio “in modo da poter seguire quello che succede e agire di conseguenza”.
Un richiamo particolare alle esigenze delle imprese in questo momento di difficoltà è venuto da  Paola Pellegri, dell’Upi.

Gli interventi per ripartire insieme
 
Formazione gratuita. A partire da domani 23 marzo sarà possibile per chi vuole frequentare un corso di formazione accedervi gratuitamente. Vengono infatti messi a disposizione voucher formativi (per un finanziamento di 500.000 euro) prioritariamente rivolti a lavoratori con contratto di lavoro non a tempo indeterminato e a giovani che hanno visto il proprio contratto di lavoro non rinnovato.
I corsi disponibili sono quelli sul catalogo su www.emiliaromagnasapere.it .
I destinatari sono giovani dai 18 ai 25 anni e laureati fino a 29 anni che hanno perso il lavoro prima del 1° gennaio 2009, lavoratori con contratti di lavoro “flessibile” o con diritto al congedo formativo. Si accede presentando la propria candidatura il lunedì e il giovedì, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17, al Servizio formazione professionale della Provincia, a Parma in viale Martiri della Libertà n. 15. Il modulo di candidatura e il bando sono disponibili sul sito www.ripartireinsieme.parma.it oppure ai Centri per l’Impiego e all’Urp della Provincia.
Criteri di assegnazione: in ordine di presentazione delle domande, fino a esaurimento delle risorse.
 
Progetto “Innovazione contro la Crisi”, con cui vengono finanziati ( 300mila euro da fondi nazionali per la formazione professionale) percorsi mirati per la formazione del personale, lavoratori e lavoratrici anche interessati da procedure di sospensione in Cassa Integrazione, proposti da aziende sul territorio provinciale, che intendano investire in processi di innovazione, internazionalizzazione e rafforzamento dei processi di qualità.
Le aziende del territorio accedono partecipando col proprio progetto di formazione aziendale al bando “Innovazione nelle aziende” disponibile dal 22 marzo 2010 su www.ripartireinsieme.parma.it, o rivolgendosi agli enti di formazione del territorio.
Criteri di assegnazione: i progetti risultati ammissibili saranno approvati e finanziati in ordine di presentazione delle domande e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
 
Progetto “Help for Job”, ovvero nuovi corsi gratuiti per figure particolarmente richieste dal mercato del lavoro locale.
L’iniziativa prende le mosse dalla proposta di costituzione di un tavolo operativo con le associazioni di impresa, con la funzione di identificare i profili professionali maggiormente richiesti dalle aziende. Riguarderà percorsi di formazione al lavoro (per un finanziamento di 400.000 euro dal Fondo sociale Europeo) per persone in stato di disoccupazione, iscritti ai Centri per l’Impiego della Provincia.
Si accede presentando domanda d’iscrizione ai corsi dal 26 aprile al 7 maggio, direttamente agli enti di formazione. I corsi disponibili, che partiranno nella seconda metà di maggio, saranno pubblicati sul sito www.ripartireinsieme.parma.it.
Criteri di assegnazione: Se le richieste saranno superiori ai posti disponibili gli enti di formazione effettueranno una selezione in base a criteri specificati nel bando.

Esperienze formative sul campo, volte a offrire azioni di formazione individualizzata attraverso lo strumento dei tirocini formativi in un’azienda del territorio. Si accede iscrivendosi a uno dei Centri per l’Impiego della Provincia di Parma e dando la propria disponibilità. Gli interessati vengono coinvolti in progetti di tirocinio sulla base del proprio curriculum professionale e delle richieste pervenute dalle aziende, che provvederanno alla selezione dei candidati.

Indennità di frequenza
Per i partecipanti alle iniziative di qualificazione professionale mediante voucher, alle iniziative di formazione al lavoro per persone disoccupate e ai partecipanti a tirocini promossi dai Centri per l’Impiego, che non siano percettori di alcun ammortizzatore sociale, sarà resa disponibile un'indennità di frequenza per la partecipazione a queste attività che potrà arrivare fino ad un massimo di 400 euro mensili (attraverso risorse poste a disposizione dalla Fondazione Cariparma, per un totale di 540.000 euro di investimento).

Le altre misure previste dal Protocollo di Intesa
 
Messa a disposizione degli strumenti di anticipazione sociale e di prestito d’onore, già attivati nell’Accordo provinciale anticrisi del 2009. Chi ha bisogno di un sostegno economico per superare un periodo di difficoltà può chiedere un prestito senza interessi oppure la Provincia anticipa la cassa integrazione, l’indennità di mobilità o di disoccupazione. I destinatari sono lavoratori posti in cassa integrazione dopo il 31 dicembre 2008; disoccupati iscritti, dopo la stessa data, ai Centri per l’Impiego della Provincia di Parma. Si accede inviando o consegnando la domanda e i documenti richiesti all’Ufficio protocollo della Provincia di Parma, viale Martiri della Libertà 15/a, 43123 Parma. La domanda è disponibile sul sito www.ripartireinsieme.parma.it, ai Centri per l’Impiego della Provincia di Parma e ai patronati di Cgil , Cisl e Uil. Criteri di assegnazione: secondo l’ordine di presentazione delle domande ammissibili, fino a esaurimento delle risorse dedicate.

Prosecuzione del  servizio di monitoraggio dei fenomeni di crisi volto all’analisi e diffusione dei dati congiunturali sull’andamento del mercato del lavoro che la crisi economica globale sta determinando, al fine di aumentare la capacità di prevenzione e di programmazione dei decisori locali;

Integrazione al Maxifondo Anticrisi per le aziende con difficoltà di accesso al credito, istituito da Camera di Commercio e Provincia di Parma e gestito attraverso le cooperative di garanzia, con un finanziamento di 800mila euro di cui 200mila messi a disposizione dalla Provincia di Parma.

La realizzazione del sito www.ripartireinsieme.parma.it  , oltre a materiale informativo sul pacchetto anti-crisi, che la Provincia, d’intesa con la Fondazione Cariparma, ha prodotto sui principali interventi messi in campo dal Pacchetto Anti-crisi.

Il totale delle somme a disposizione con il nuovo Protocollo di interventi ammonta a 2.126.500 euro.


Pagine correlate:

» Ripartire insieme
pacchetto di misure e azioni volte a contrastare gli effetti della crisi nel nostro territorio
(da Comune di Traversetolo) - ultimo aggiornamento 2 dicembre 2010
» Provincia: ancora 10 azioni contro la crisi
Messe a punto per il 2010 misure destinate al sostegno del lavoro, delle famiglie e delle imprese. 3ml di euro l’investimento
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 12 febbraio 2010
» Ecco il pacchetto anticrisi 2010
Lunedì alle 10,30 in Provincia la presentazione delle misure contenute nel Protocollo coordinato dalla Provincia. Più di 2 ml di euro per aiutare le persone, le famiglie e le imprese
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 19 marzo 2010
» Provincia: ancora 10 azioni contro la crisi
Messe a punto per il 2010 misure destinate al sostegno del lavoro, delle famiglie e delle imprese. 3ml di euro l’investimento
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 19 marzo 2010
» Crisi: il "salvagente" della Provincia di Parma
Oltre 2 ml di euro per prestiti d’onore, anticipazione della Cigs, corsi di riqualificazione, servizi di collocamento mirato. Bernazzoli: “uscire dalla crisi nel più breve e nel migliore dei modi possibile”.
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 7 marzo 2009
» La lotta contro la crisi
Con le misure attivate dalla Provincia, in tre mesi aiutati mille lavoratori. 1ml e 750mila euro l’investimento. Previste altre integrazioni per i prossimi mesi.
(da notizie.parma) - ultimo aggiornamento 7 luglio 2010

data di creazione: 22/03/2010
data di modifica: 22/03/2010
segnala a un amico
versione stampabile

 

in questa pagina...

immagini:


Bernazzoli illustra le misure (2170Kb)


i firmatari del protocollo (1900Kb)

allegati:

comunicato da scaricare
(78Kb)
il protocollo
(34Kb)
intervista a Bernazzoli
(2045Kb)
intervista a Gabbi
(526Kb)
intervista a Zanlari
(952Kb)
foto ad alta definizione
(2000Kb)

link:

vai al sito dedicato

  Home / Sala Stampa / Archivio / Resoconto 2009 - 2014 / Campagne / Video / Pubblicazioni / Privacy / 
web design LTT - credits

notizie.parma è un sito di portale.parma - altri siti: eventi.parma
i servizi di portale.parma: calendario degli eventi | filo diretto

^Torna a inizio pagina^

 

 

funzione non attiva